Prenoti ora

L'età dei bambini (al momento dell'arrivo)

Riprendere

I nostri servizi

  • Avete qualche dubbio o domanda?
  • Piazza Principale 839052 CaldaroAlto Adige/ITALIA
  • T. +39 0471 963 169F. +39 0471 963 469E. info@caldaro.info
  • Orari d'apertura 6 novembre 2017 – 23 marzo 2018Da lunedì a giovedìdalle ore 8 alle 12.30 e dalle ore 13.30 alle 17venerdìdalle ore 8 alle 12.30

Prenoti ora

L'età dei bambini (al momento dell'arrivo)

Riprendere

Tradizione - Il grembiule blu

Il grembiule blu
Il grembiule blu

"Senza grembiule sei un uomo mezzo nudo" recita un antico proverbio altoatesino. In origine il grembiule era di lino bianco, poi verso la fine del XIX secolo, di cotone. Indossare un lungo grembiule bianco segnalava coscienza di classe. Spesso erano i contadini a portarlo, al massimo i braccianti o gli addetti al foraggio del bestiame. Fra il 1900 e il 1950 il grembiule bianco viene soppiantato da wuello blu diventando principalmente un indumento protettivo da lavoro da portare in ogni occasione. Ma la versatile tenuta diventava un prezioso alleato assolvendo a funzioni diverse: come sacco, cesto per le sementi, asciugamano o pettorina per contenere i documenti. Spesso il grembiule serviva anche a reggere i pantaloni.
Solo molto piú tardi arrivano le decorazioni con ricami floreali o scritte divertenti come "in vino veritas", ecc.
Il grembiule blu arrotolato si porta a lavoro finito infilando l'angolo destro nel nastro verso la schiena lasciando cadere quello sinistro. Queste usanze cambiano in ogni valle dell'Algo Adige.