Prenoti ora

L'età dei bambini (al momento dell'arrivo)

Applica

I nostri servizi

  • Avete qualche dubbio o domanda?
  • Piazza Principale 839052 CaldaroAlto Adige/ITALIA
  • T. +39 0471 963 169F. +39 0471 963 469E. info@caldaro.info
  • Orari d'aperturaDa lunedì a venerdìdalle ore 8 alle 12.30
    dalle ore 14 alle 18
    sabatodalle ore 9 alle 13
    dalle ore 14 alle 17
    domenica e giorni festividalle ore 9 alle 12.30

Prenoti ora

L'età dei bambini (al momento dell'arrivo)

Applica

Monte Penegal

Risale all’era glaciale la parete rocciosa verticale, alta fino a 600 metri situata nell’area ovest della Valle dell’Adige, delimitata a nord dal Macaion e a sud dal Monte Roen. Al centro si erge il Monte Penegal sulla cui sommità è collocato il ripetitore televisivo chiaramente visibile anche da lontano. L’unica via ben percorribile in bicicletta partendo da Caldaro è la strada della Mendola che conduce alla meta in circa un’ora. Con una pendenza media del 6 - 8%, consente di mantenere un ritmo costante e uniforme. La salita si accorcia notevolmente decidendo di coprire il primo tratto con la funicolare. Una volta raggiunto il Passo Mendola, in circa mezz’ora si affronta una stretta strada poco trafficata che porta alla cima. Giunti alla meta si viene ampiamente ripagati da un panorama spettacolare sul lago di Caldaro e tutto il sud dell’Alto Adige. A questo punto si prosegue sull’impegnativa trail verso il Bait del Prinz.

Il sentiero nr. 500 è aspro, in parte sassoso con radici che fuoriescono dal terreno. Si snoda prevalentemente in discesa, ma è intervallato da alcuni brevi tratti in salita. Arrivati alla baita, si raggiunge una strada sterrata da seguire in discesa verso sinistra fino alle Regole di Malosco, malga nota per le sue specialità della cucina trentina. Dopo una breve salita sterrata segue la discesa all’Hotel Paradiso da cui risalire a Passo Mendola lungo la strada.

Dopo una breve discesa si imbocca il nuovo sentiero appositamente realizzato per ciclisti (Neuer Mendelsteig). È una strada sterrata piuttosto ampia e adatta a tutti, che si snoda a serpentina fino alla strada forestale Boos. Sotto quest’ultima si imbocca un’altra strada più larga (Hohlweg) in discesa fino all’abitato di Caldaro, una sfida per i virtuosi tecnicamente molto preparati. Si susseguono infine i sentieri e le stradine sterrate che conducono al lago di Caldaro passando per la zona sportiva e il sentiero Kardatsch. Pur dovendo affrontare un dislivello di altri 180 metri rispetto al punto di partenza, la discesa è assolutamente consigliabile. I sentieri che conducono al lago sono fluidi e facilmente percorribili e non richiedono una particolare preparazione tecnica. La gita alla cima del Monte Penegal è consigliata ai ciclisti allenati ed offre panorami stupendi.

Varianti
-Punto GPS 41 dopo Passo Mendola: svoltando a sinistra si imbocca l’itinerario 17 verso malga Romeno

Da non perdere
- Il ripetitore del Penegal
- Lo splendido panorama su Caldaro e il suo lago, la Bassa Atesina, le Dolomiti e le montagne della Val di Non

(Diritti d'immagine: Ufficio turistico di Caldaro/Helmuth Rier)

Altri percorsi

Egna

Egna

Egna

Egna

Facile2:18 ore377 hm38,9 km

Niclara

Niclara

Niclara

Niclara

Facile2:12 ore772 hm36,7 km

Monte Roen

Monte Roen

Monte Roen

Monte Roen

Difficile2158 hm51,2 km

Salorno

Salorno

Salorno

Salorno

Facile457 hm52,8 km

Cornaiano

Cornaiano

Cornaiano

Cornaiano

Facile340 hm18,3 km

Si prega di attendere